PARCO NATURA a CESANO BOSCONE

Intervista di Ivana Pirovano per L’Incontro
Si è vista un’area verde molto vasta, tra la via Libertà ed il nuovo cimitero, essere oggetto, dall’autunno scorso,  di frequenti lavori di misurazione, aratura, scavi con l’impiego di parecchi uomini e mezzi.  Alcuni trattori hanno lavorato anche al buio e, con le  luci accese e scintillanti, sembravano navigare nello spazio dando l’impressione che fossero delle navette spaziali, ma non sono scesi i marziani.
Per restare sulla terra e  saperne di più abbiamo intervistato l’ing. Luca D’Achille Settore Territorio e Ambiente – servizio Ecologia e Ambiente del Comune di Cesano Boscone.
Il referente politico del progetto è l’Assessore alle Politiche di tutela ambientale Aldo Guastafierro.
D: quali sono le dimensioni dell’area?
R: l’area ha un’estensione complessiva di 18,6 ettari
D: che tipo di piantumazioni sono previste?
R:   Aree di forestazione: circa 7.7 ettari
– numero di piante messe a dimora pari a circa 12320 soggetti.,
– specie autoctone tipiche del quadro vegetazionale dell’area, in accordo con le linee guida suggerite dal Parco Agricolo Sud Milano ed adeguate alle recenti disposizioni regionali relative al problema del Tarlo Asiatico.
Le specie indicate in progetto sono: Quercus robur, Carpinus betulus, Acer
campestre, Alnus glutinosa, Ulmus minor, Prunus avium, Fraxinus excelsior, Malus sylvestris, Populus nigra, Populus alba, Salix alba.
E’ prevista altresì la messa a dimora di una fascia arbustiva (Crataegus monogyna, Cornus sanguinea, Euonymus europaeus, Frangula alnus, Corylus avellana, Prunus spinosa, Prunus padus, Viburnum opulus, Salix cinerea)ad introduzione delle aree di forestazione
Filari: Al fine di caratterizzare l’area d’intervento saranno realizzati filari (170 piante a pronto effetto cioè già sviluppate). In particolare verranno utilizzate le seguenti essenze:
– Via di raccordo al cimitero: Populus nigra ‘ Italica’
– Via della Libertà: Quercus robur ‘ Pyramidalis’
– Ramo secondario Sant’Agnese: Alnus glutinosa
– Delimitazione area agricola: Morus alba L. alternato a Morus nigra L.
Il perimetro dei campi situati nella parte nord dell’area d’intervento, destinata a parco agricolo, sarà caratterizzato dalla messa a dimora di siepi arbustive e filari di vite maritata con gelso.
D: come verrà arredato e attrezzato lo spazio?
R:si tratta di un’area a vocazione naturalistica e quindi a fruizione leggera.
Gli arredi previsti in progetto sono:
– Bacheche e pannelli informativi
– Panchine e cestini
– Recinzioni in legno e passerelle ciclo-pedonali per l’attraversamento dei canali
D: è prevista una pista ciclabile e l’allargamento della strada  carrabile?
R: i lavori in corso per la riqualificazione ambientale saranno coordinati con il progetto di  allargamento della via Libertà.
Questo progetto prevede l’istituzione di un doppio senso di marcia tra via s. D’Acquisto e via Monte Grappa, con attraversamenti pedonali protetti e rotonda a 4 bracci tra via Libertà, S. D’Acquisto e via Fontanile S.Agnese.
Il progetto è già stato approvato ed è in fase di definizione la pubblicazione del bando per l’esecuzione dei lavori.
D:considerando che nei parchi pubblici di Cesano Boscone è vietato l’accesso ai cani, dove è prevista l’area cani e che dimensioni avrà?
R: nei parchi pubblici  non è vietato l’accesso ai cani.
In tutto il territorio comunale valgono le disposizioni su MANTENIMENTO, PROTEZIONE E TUTELA DEGLI ANIMALI previste nel regolamento di Polizia Locale.
Per il Parco Pertini sono previste (ordinanza n. 3/09) apposite prescrizioni per l’utilizzo aree cani all’interno del parco.
Nell’area in progetto, considerato l’ambito naturalistico, non è prevista la realizzazione di un’area limitata da destinare ai cani che potranno circolare su tutta l’area.
D: il parco sarà recintato, sul modello del parco Pertini, oppure sarà sempre accessibile?
R: non è prevista recinzione: l’area sarà sempre accessibile.
D: avete in progetto di adoperarlo come spazio per eventi (concerti, festa patronale, ecc)?
R: le finalità del progetto sono la  riqualificazione, il recupero ambientale e la creazione di un’area con funzioni eco-didattiche (aree umide, recupero della  testa e di parte dell’asta del fontanile Orenella, mantenimento pratiche agricole, recupero manufatti idraulici). E’ prevista inoltre la realizzazione di una struttura dalle caratteristiche compatibili con il valore naturalistico dell’area, che avrà la funzione di presidio e laboratorio didattico.
L’Amministrazione sta valutando altresì la possibilità di realizzare, all’interno dell’area o in area limitrofa di prossima acquisizione, nuovi orti urbani, che andranno ad ampliare l’attuale offerta aggiungendosi a quelli già presenti in via Gramsci.
D: dove sono previsti i parcheggi e quanti saranno?
R: al centro dell’area è già presente l’area parcheggio del nuovo cimitero.
Sarà invece  incentivato, per l’accesso all’area dei frequentatori, l’utilizzo dei numerosi accessi ciclo-pedonali.
D: è stato studiato un piano per la manutenzione futura di così tanto verde, dato che avrà sicuramente dei costi non indifferenti? 
R: è già contenuta e finanziata in progetto la manutenzione dei primi due anni a cura dell’ente che sta realizzando i lavori. Per gli anni successivi:
– verrà prevista apposita convenzione con azienda agricola che gestirà l’area a fronte altresì del pagamento di un canone di affitto per le aree agricole concesse in uso.
– sarà valutato, nell’ambito della gestione dell’area, il coinvolgimento delle associazioni ambientaliste presenti sul territorio.
– è in corso la cessione di crediti di CO2 ad aziende private che vogliono compensare le proprie emissioni (un ettaro è già stato acquistato). Questo consentirà al Comune di incassare fondi da impiegare per la manutenzione (per chiarimenti: http://it.wikipedia.org/wiki/Certificato_verde)
Si precisa che le aree a bosco, una volta raggiunta la maturazione, non richiederanno alcun intervento ordinario di manutenzione: la manutenzione interesserà solo le aree a prato e gli spazi limitrofi ai percorsi.
D: quali sono le  previsioni di spesa?
R: l’importo complessivo per l’intervento di riqualificazione naturalistica ammonta a €. 964.314,34 di cui €. 556.839,34 a carico del Comune di Cesano Boscone e €. 407.475,00 finanziato dalla Regione Lombardia.
L’Amministrazione Comunale ha previsto inoltre in bilancio un importo pari a €. 1.075.000,00 per l’esproprio delle aree interessate dal progetto.
D: quali sono le previsioni di termine lavori ?
R: il termine dei lavori è previsto entro la primavera del 2010
Questa voce è stata pubblicata in CANI, PARCO NATURA e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...