Il “bollito” non c’è solo a Roma .

Questa volta l’opposizione cesanese si è fatta sentire e leggere . In particolare nelle zone intorno all’asilo nido di via Garibaldi ed all’area verde di via Goldoni. Manifesti e volantini, iniziative prese sia dalla Lista Civica LA SVOLTA che dal Popolo della Libertà. L’azione non deve essere stata priva di efficacia se oggi in Villa Marazzi è stato affisso un manifestino, firmato dal sindaco e dell’assessora ai servizi sociali che vuole rassicurare i genitori sul prossimo anno scolastico. In questo manifesto si ribadisce la volontà dell’amministrazione di alienare l’edificio scolastico, ma solo dopo che il Consiglio Comunale (c’è scritto così) avrà trovato una nuova sede per l’asilo nido, che a Cesano sono e resteranno due! A quanto pare dunque, il progetto di alienare l’area dell’asilo nido di via Garibaldi, per fare cassa, ha dovuto subire una battuta di arresto che speriamo sia definitivo. Ovviamente l’opposizione si attribuirà il merito di aver costretto l’amministrazione a cambiare idea. E avrà ragione di farlo. Tuttavia, ripercorrendo a ritroso i fatti nella loro cronologia, chi per primo ha fatto conoscere le intenzioni della Giunta è stato il capogruppo del PD, Simone Negri, che, giustamente, aveva preannunciato degli emendamenti del suo gruppo finalizzati a neutralizzare le scelte della Giunta . Solo in seguito l’opposizione si è attivata.
Perchè rimarco questo aspetto? Non per togliere all’opposizione i meriti che, in questo caso, gli vanno riconosciuti. Ma per sottolineare un aspetto: la Giunta è bollita! In particolare il Sindaco e la sua vice, assessora ai servizi sociali, sembrano aver perso completamente il polso della situazione politica. Parliamo solo di loro perchè il resto della Giunta non ha, di fatto, nessuna rilevanza politica. Ottime persone, indubbiamente, ma di scarsa se non nulla presenza politica.
Ma torniamo al tandem Sindaco-vice, come hanno fatto a non capire che proponendo l’alienazione di un asilo nido, quello di un area verde, al solo scopo di incassare dei soldi (mentre si continua a parlare di ricevere dalla Sacra Famiglia la “stecca” di via Naziario Sauro a titolo di oneri di urbanizzazione, scelta che implicherebbe l’esborso di denaro dalle casse comunali anzichè l’incasso, perchè di quelle palazzine qualsiasi cosa si faccia occorrerà prima risistemarle) si esponevano, ed esponevano la maggioranza che “guidano” ad una pessima figura? Perchè sarà pur vero che il primo a dichiararsi pubblicamente contrario è stato il capogruppo del PD, ma quello che rimarrà nella memoria collettiva della cittadinanza interessata sarà il ricordo di una battaglia fatta e vinta dalle forze di opposizione contro una Giunta guidata dal PD.
E’ chiaro che ci sono problemi di bilancio, dovuti certamente alle sciagurate scelte del Governo Berlusconi, ma anche allo sperperio degli anni precedenti, ma allora una giunta di centro sinistra dovrebbe impostare una discussione collettiva su cosa fare per fronteggiarla. Evitando, ma mi rendo conto di chiedere l’impossibile, di cadere nella trappola di mettere i cittadini-utenti in conflitto tra di loro. In ogni caso prima di andare in Consiglio con delle proposte sarebbe logico aspettarsi che le stesse vengano discusse e condivise con i consiglieri che le dovranno votare, di solito si fa così, sopratutto se sono dello stesso partito. Nulla di tutto questo è accaduto. Il tandem Sindaco-Vice ha messo i “suoi” consiglieri di fronte alla classica alternativa minestra-finestra.
Alla fine tutto questo movimento, questa maldestra dialettica tra amministratori e consiglieri di maggioranza, ha fornito alle forze di opposizione un’occasione d’oro per far bella figura.
La domanda quindi la rivolgiamo al Partito Democratico, non ai suoi amministratori che non si sono mai degnati di una risposta e che ormai sono decisamente “alla frutta”: ma il PD la prossima volta che a Cesano si voterà, pensa di candidarsi? e vorrebbe vincerle le prossime elezioni?
Perchè se la risposta fosse SI in tutti a tutte e due le domande, allora dovrebbe fare qualcosa per evitare di trovarsi ancora in un “cul de sac” come è successo questa volta.
MATT 1
13 giugno 2011
Questa voce è stata pubblicata in Consiglio Comunale, Politica locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...