Torniamo a parlare della Festa Patronale di Cesano Boscone, o per meglio dire, del suo bilancio.

Questo blog ha pubblicato nelle scorse settimane tutti i bilanci consuntivi fino ad ora reperiti (vedi qui…).
Purtroppo, e non se ne capisce bene la ragione, i bilanci della festa (preventivi e consuntivi) non sono disponibili per tutti. Quelli che abbiamo pubblicato sono stati forniti dagli uffici comunali a quei consiglieri comunali che ne hanno fatto specifica richiesta.
Non si capisce la ragione di questo comportamento; il comitato dà al Comune copia del bilancio perchè l’Amministrazione Cesanese, tra costi diretti e indiretti, è di gran lunga il principale sponsor,  ma perchè non darne copia a chiunque sia interessato a chiederla ? o, meglio ancora, perchè non pubblicarlo sul sito internet della Parrocchia e del Comune?
Sta di fatto che due mesi fa abbiamo chiesto copia del Bilancio Consuntivo della Festa Patronale 2010  (la penultima festa quindi) all’Ufficio Relazioni Pubbliche del Comune , questi ci ha dirottato  al Comitato Festa Patronale fornendoci l’indirizzo e-mail del Parroco di San Giovanni Battista.
Abbiamo chiesto, ma a tutt’oggi, di quel bilancio 2010 non ne abbiamo visto nemmeno l’ombra.
Diceva spesso Giulio Andreotti: “a pensar male si fa peccato, ma si indovina quasi sempre”.
Ora, anche noi vogliamo provare a “pensar male” e quindi diciamo: non è che il bilancio consuntivo 2010 non ci sia stato fornito per la semplicissima ragione che non esiste?
Non è che i conti di quella festa non si siano ancora potuti chiudere perchè è stato speso più di quanto sia stato incassato e ancora non si è riusciti a trovare il “Pantalone” di turno che metta mano al portafogio per sanare i conti?
Infine; non è che questo “Pantalone” sia, come al solito,  il Comune di Cesano Boscone ?
Perchè abbiamo l’impressione che il Comitato Festa Patronale, presieduto ormai da 31 anni dalla stessa persona, Salvatore Indino di Buccinasco (che probabilmente vuole battere il record di permanenza in una presidenza superando anche quello di Fidel Castro a Cuba), in tutti questi anni abbia preso l’abitudine di “spendere e spandere” prima ancora di avere effettivamente in tasca i soldi.
Le nostre sono solo impressioni e dubbi.
Naturalmente speriamo, sinceramente, di essere smentiti e che, comunque, il Comune non intenda spendere ulteriori soldi per feste patronali già passate proprio nell’anno in cui il nome del nostro paese è finito sui giornali per i tagli già effettuati ad alcuni servizi, quale quello dei trasporti per i disabili.
Matt 1
Questa voce è stata pubblicata in Festa patronale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Torniamo a parlare della Festa Patronale di Cesano Boscone, o per meglio dire, del suo bilancio.

  1. Annina ha detto:

    i veri matt siamo noi che li abbiamo votati sperando in un’amministrazione di centrosinistra.

    sui disabili una sola parola: vergogna.

  2. Barton Fink ha detto:

    Suggerisco caldamente di spostare la festa patronale di Cesano Bosc1 in un altro paese, magari uno delle Marche, in Abruzzo e magari anche in un altro periodo, che so a ferragosto per esempio…oppure potremmo festeggiare tutti insieme ma separatamente ognuno a casa propria…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...