Piccole domande sul terremoto . . .

Sono preoccupato da queste continue scosse di terremoto.
1) nei giorni seguenti il terremoto emiliano i giornali hanno diffuso la notizia che il Governo Monti aveva fatto approvare una nuova normativa che esonerava lo Stato Italiano dal risarcimento dei danni provocati dai terremoti. I condominii avrebbero dovuto provvedere con una assicurazione privata.
Ho fatto chiedere alla mia amministratrice se l’assicurazione che abbiamo copre anche questi eventi. La risposta è stata: “l’assicurazione non è interessata ad assicurare queste eventualità perchè la casa NON è stata costruita con criteri antisismici”.
2) vedo nel sito della Protezione Civile una mappa della Classificazione Sismica dell’Italia e scarico un file contenente l’elenco dei Comuni Italiani e la loro classificazione. (zonesismiche.mi.ingv.it). Mi rassicuro: Cesano Boscone, il milanese, l’Alta Val Seriana e la Val Vigezzo sono tutte classificate 4, il valore più basso di una scala da 1 a 4, dove 1 è il massimo del rischio.
3) leggo in Internet i nomi dei Comuni che stamattina 29 maggio 2012 hanno avuto delle vittime e dei crolli. Sono tutti classificati come ZONA 3.
La ZONA 3 significa, a quanto dice il sito della Protezione Civile: ” I Comuni interessati in questa zona possono essere soggetti a scuotimenti modesti”.
Scuotimenti modesti, però hanno provocato crolli e vittime…..
E poi, siamo sicuri che questa mappa non debba essere riveduta ed aggiornata? E dunque, siamo sicuri che quel 4 attribuito alle zone dove viviamo sia ancora valido?
Non vorrei che la sismografia abbia la stessa caratteristica della scienza economica: quella cioè di abbondare in spiegazioni DOPO che un avvenimento è accaduto, ma di non riuscire a farlo PRIMA…
Per toglierci tutti questi dubbi, non sarebbe utile prevedere, da subito, che ogni nuova costruzione debba essere ANTI SISMICA e cominciare a ragionare su come rendere anti sismiche pure tutte le altre ?

Matt 1

Questa voce è stata pubblicata in Da leggere. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...