Approvato il Piano di Governo del Territorio.

Si è concluso la sera di martedi 18 dicembre 2012, l’iter di approvazione del PGT cesanese.
Il Piano di Governo del Territorio è stato approvato definitivamente con 10 voti a favore , 7 contro ed 1 astensione (Addonisio).

La serata finale, iniziata alle ore 19 (ma questa volta senza momenti di ristoro per i consiglieri), ha avuto due caratteristiche salienti.

La prima è stata l’assoluta assenza di pubblico. Anche i pochissimi aficionados soliti ad assistere alle riunioni del consiglio hanno dato forfait.

La seconda annotazione riguarda un dato politico che crediamo importante. Durante le votazioni delle 45 osservazioni al PGT si è consolidata una prassi: la maggior parte delle proposte avanzate dal Sindaco e dalla Giunta, anche su argomenti rilevanti, sono state respinte da una nuova maggioranza “di fatto” emersa in consiglio.
Di questa strana maggioranza fanno parte i consiglieri di opposizione e quasi tutti quelli del PD.  Certo, è una maggioranza variabile, che ha votato  in modo diverso di volta in volta, ma rimane il dato politico significativo che il Sindaco ormai può certamente contare solo sui due consiglieri della “Sua” lista civica, e su quello dell’Italia dei Valori. Anche Gianni Addonisio, storica presenza in consiglio comunale (dal 1974 ininterrottamente) e sempre fedele sostenitore del sindaco, ha cambiato atteggiamento.

Ma la cosa ancora più rilevante è che tutto questo è avvenuto senza alcuna tensione. Non ci sono state liti, discussioni, parole aspre, come di solito succede in questi casi. No, nulla di tutto ciò. L’osservazione veniva illustrata, il Sindaco spiegava l’opinione della Giunta, il Consiglio votava esattamente in modo opposto e si passava, serenamente, al punto successivo. Senza animosità, come se fosse del tutto ovvio che le cose debbano andare così.

Tuttavia così normale questa situazione non è.
Evidentemente l’esigenza di approvare comunque il PGT, anche se non nella versione desiderata da Sindaco e Giunta, è stata superiore a qualunque altra considerazione. Pensiamo, ad esempio, che anche nella versione “light” votata ieri sera ci sono alcune “perle nere” quali il completo stravolgimento del quartiere Tessera, motivo per cui (ma è una nostra supposizione) il consigliere Addonisio venerdì scorso non c’era e ieri sera si è astenuto.

Perdura pertanto il conflitto, a questo punto pienamente visibile e visto, tra i consiglieri del PD ed il sindaco.
Quanto potrà andare avanti questa situazione, con una amministrazione che pare priva di una direzione di marcia precisa ed un PD non ancora pronto a sostituirla (se mai lo sarà), non sappiamo.

Quello che è certo, temiamo, e che i cesanesi non avranno nulla da guadagnarci.

Ma a quanto pare, non se ne danno proprio pensiero….

Matt 1

Questa voce è stata pubblicata in 2012, Consiglio Comunale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...