Cesan Boscon, consiglio comunale del 7 febbraio 2013.

7 febbraio 2013, Villa Marazzi.

Ci si poteva ritrovare tutti per festeggiare il 61 .mo compleanno di Vasco Rossi, magari con della buona musica e qualche fetta di torta, invece ci siamo ritrovati in un improbabile riunione del Consiglio Comunale cesanese.

Dopo l’annuncio dato da Santi Raimondo di essere passato alla nuova formazione Fratelli d’Italia (gli ex di AN che ora escono dal PdL ma non seguono FINI), e la conseguente nomina di Ennio D’Ercole a nuovo capogruppo PdL, inizia la serata con una interpellanza del Sig. Angiolicchio (Lista Civica per D’Avanzo Sindaco ip ip urrà) sul tema del pagamento rateizzato delle imposte locali arretrate, vedi TARSU, TIA e compagnia bella.

Pare, se abbiamo capito bene, che si stia cercando di riscuotere dei pagamenti arretrati e che molte famiglie siano in difficoltà. Da qui la richiesta di una rateizzazione.

Il sindaco, dopo aver ricordato che “se siamo a questo punto è perché qualcuno non ha fatto il proprio dovere” ha dichiarato che si potrà anche rateizzare mensilmente invece che trimestralmente ma che entro due anni occorre recuperare i crediti.

Mi permetto una piccola digressione personale. Due settimane fa ho ricevuto una lettera raccomandata da Equitalia. La cosa ha destato la mia preoccupazione, una raccomandata e per di più da Equitalia che non gode esattamente di buona stampa (più o meno è presentata come la banda di Al Capone a Chicago negli anni ’30, specie dalla stampa di destra).

Cosa volevano? Lamentavano un mio mancato pagamento di un bollettino di Area Sud del 2010, invece regolarmente pagato on line.  Per farlo: lettera raccomandata di 5 e più pagine, tono intimidatorio, importo, spese, costi…..

Ma….una telefonata di Area Sud? Una lettera semplice, una e-mail? Dire qualcosa tipo: scusi non ci risulta pagata la tale bolletta…   invece di passare subito alle maniere forti ????

Poi uno dice che la gente si inc….

Quindi è stata letta, dal consigliere Raimondo, una sua interpellanza sul caso della lotteria della befana organizzata dalla Nuova Associazione Quartiere Giardino e che ha fatto molto infuriare alcuni cittadini cesanesi. I dettagli li potrete trovare in Facebook cercando “Regno di Cesano Boscone”.

Per motivi incomprensibili ai più, tempi di presentazione del documento, lo stesso è stato solo letto MA non discusso. La discussione avverrà la prossima volta, che sarà entro fine mese.

Si vede che a Cesano prima dei Longobardi (o dopo, non so) sono passati anche i Bizantini . . .

A questo punto è iniziata una discussione ESOTERICA, cioè comprensibile solo ai consiglieri comunali (e forse nemmeno tutti) su alcuni articoli di non so quale regolamento riguardante l’organizzazione dei lavori degli uffici contabili.

Una discussione tanto poco chiara, per chi non ne avesse già sentito parlare, da risultare del tutto incomprensibile ai pochissimi presenti.

Per cui, su questo argomento, non ho altro da dirvi.

A questo punto però si impongono due riflessioni.

La prima.  Già da molto tempo abbiamo chiesto, su questo blog e anche altrove, una maggiore trasparenza delle discussioni del consiglio comunale.

Per esempio, il comune ha un sito internet. Cosa costa mettere TUTTI i documenti che verranno discussi in consiglio sulla rete,  disponibili ai cittadini cesanesi?  Uno si guarda i documenti che verranno discussi, li legge, li stampa, ci pensa sopra. E quando assiste alla discussione finalmente questa risulterà essere COMPRENSIBILE anche per lui, o almeno più comprensibile di quanto lo sia oggi.

Sapete quanto costa? probabilmente NULLA.

Ma allora perché non lo si fa?

E questo, è solo un esempio di come si possa agevolare la conoscenza del lavoro dei consiglieri e della Giunta.

Seconda riflessione. Si avverte un senso generale di stanchezza, non solo nel pochissimo pubblico presente a queste riunioni, ma anche nel Consiglio, nella Giunta.  La sensazione è che questa Amministrazione non abbia più nulla da dire e da fare e che tiri avanti stancamente.

Nel 2014, nella tarda primavera maggio o giugno, si voterà. Pertanto, a partire dal giorno seguente le elezioni politiche 2013, a fine febbraio, tutti gli addetti ai lavori si lanceranno sulle prossime elezioni comunali. Programmi, liste, candidati, propaganda   o viceversa .

Da marzo a Cesano, tra quei pochi che si interessano di politica locale (a mio parere non oltre 100 persone che seguono con grande attenzione, e un migliaio che almeno sanno come si chiama il sindaco e qualche assessore) non si parlerà d’altro: chi si candida con chi, chi si allea con chi eccetera. La giostra ricomincerà a girare . . .

Noi per parte nostra non ci esimeremo.

Anzi cominciamo subito dicendo, CAMBIAMENTO, CAMBIAMENTO, CAMBIAMENTO !

A Cesano occorre cambiare aria.

Non di schieramento, si badi bene, ma le persone SI, devono cambiare TUTTE.

Ma avremo tempo di riparlarne…

PS. La prossima volta si dovrebbe discutere anche della CARTA DI PISA , proposta dal capogruppo PD Simone Negri e riguardante, diciamola così, l’anagrafe tributaria dei politici. Un meccanismo che dovrebbe permettere di monitorare che i politici non si arricchiscano facendo i politici.

Ma anche di questo, se ne riparlerà…

Pace e bene a tutti

Matt 1

08/02/2013

Questa voce è stata pubblicata in 2012. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...