Sinistra Unita per Cesano Boscone – venerdì 14 febbraio 2014 – Sala Ilaria Alpi – Tessera

volantino 14 febbraio 2014 fronte copia

 

Da quanto tempo non esiste più una sinistra in Italia?

Potremmo misurarlo da quanti diritti, faticosamente conquistati dai lavoratori, siano stati tolti o siano stati fortemente ridimensionati: pensioni, sanità pubblica, scuola pubblica, Statuto dei Lavoratori, legge elettorale proporzionale, contratti collettivi di lavoro, scala mobile. Solo per citare i primi che vengono in mente.

Quando non esiste più una sinistra nella vita politica, chi difende e tutela i lavoratori, i pensionati, i disoccupati, gli studenti ? La risposta è: NESSUNO.

Certo non lo fa il PD, che non è nato per questo e che negli ultimi anni ha votato tutte le leggi e sostenuto tutti i governi che hanno tolto a chi lavora per dare a chi è già ricco : industriali, banche.

Qual’è quindi la priorità nella vita politica? ricostruire una forza politica di sinistra, che lavori per garantire l’eguaglianza sociale, il diritto ad un lavoro stabile, sicuro e ben remunerato. Il diritto di avere scuole pubbliche efficienti, laiche e gratuite. Una sanità di ottimo livello e pubblica. Per mettere fine alla corruzione ed alle mangerie dei parassiti che si annidano ovunque, nel pubblico e nel privato, come zecche e pidocchi si attaccano ai cani di ogni razza. Per tornare a dare un futuro ai giovani, che devono poter studiare e trovare un buon lavoro in Italia, senza emigrare.

Per tutte queste e mille altre ragioni ancora la vera priorità, l’emergenza numero uno è quella di rifare una forza politica di sinistra che riassuma in sé il meglio di una storia politica ultra centenaria: dagli anarchici ed i socialisti di fine ‘800 alla splendida  avventura del Partito Comunista Italiano, senza dimenticare la grande esperienza libertaria e rinnovatrice della rivolta giovanile degli anni ’60 e ’70.

Dobbiamo rimettere in moto questo movimento, ridare respiro a queste speranze, dobbiamo uscire dall’indolenza e dalla rassegnazione a cui ci siamo ormai abituati.

Usciamo dalle case, spegniamo le stupide televisioni e cerchiamo di costruire qualcosa di utile a noi stessi, e di farlo insieme.

Una forza politica, un partito, non è mai un fine è sempre un mezzo, uno strumento. In questo caso sarebbe uno strumento di difesa di massa.

Lavoratori, studenti, disoccupati, pensionati da troppi anni non hanno in mano nulla e sono in balìa degli eventi. Costretti ad assistere alla lotta politica davanti agli schermi televisivi invece che esserne protagonisti nella vita quotidiana di tutti i giorni, come è accaduto in passato. Quello che abbiamo visto in questi giorni, caduta del governo Letta e probabile nascita del governo Renzi, fuori dal parlamento senza una vera ragione sostanziale, chiesto ed ottenuto dai “Poteri Forti” insoddisfatti dei mancati risultati dell’uno, Letta, e speranzosi che li possa ottenere l’altro, Renzi, segna forse il punto più basso della vita politica e democratica italiana dal 1945 in poi.

Ma, non dubitatene, anche il governo Renzi sarà un governo padronale. Nulla di buono ne potrà venire per noi.

Occorre tornare ad occuparsi di politica in prima persona, interessarsi di quello che accade e cercare di indirizzarlo. Nessuno lo farà per noi, al posto nostro. Certo non il PD, che ha la sola ambizione di governare l’esistente. Noi invece l’esistente lo vogliamo cambiare, ed è ben diverso.

Ripartire dal basso, paese per paese, quartiere per quartiere, compagno per compagno. Non possiamo che ricominciare così. Dobbiamo riprenderci quello che ci è stato tolto, lavoro, pensioni, scuola e sanità. Per farlo abbiamo bisogno di un’altra Europa e, fortunatamente si sta costruendo una lista unitaria intorno alla candidatura di TSIPRAS.

Ma occorre anche ripartire da Cesano Boscone. Stiamo mettendo in piedi una lista chiamata: SINISTRA UNITA per CESANO BOSCONE. E’ il risultato di un lavoro di analisi e studio sui problemi del nostro comune cominciato già da qualche anno dal laboratorio politico cesanese, non c’è improvvisazione.

Venerdì 14 febbraio 2014 saremo al Centro Civico di via Turati, al Tessera. di sera alle ore 21.  Vieni e contattaci. C’è molto da fare anche per cambiare Cesano Boscone e occorre cominciare subito.

 

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...