Cosa succede in città. Guida alle elezioni amministrative 2014. III puntata.

Mancano ormai meno di due mesi alle elezioni amministrative ma il quadro politico cesanese è ancora in corso di elaborazione.
Cominciamo dalla destra.
Il Nuovo Centrodestra, la formazione politica di Alfano, ha deciso di correre da sola presentando la candidatura di Carmine Abbagnale, un ex-poliziotto attualmente consigliere comunale a Milano. Pare che Abbagnale abbia abitato qualche anno a Cesano, e che questo sia l’unica cosa che lo lega al nostro comune.
Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia invece dovrebbero (ancora non c’è un annuncio ufficiale) correre insieme sostenendo la candidatura di Fabio Raimondo. Figlio del consigliere Santi, Fabio Raimondo ha uno studio d’avvocato nel centro di Cesano.
La sua candidatura pare essere stata molto discussa, in particolare da Forza Italia, a causa dell’accentuata caratterizzazione di destra delle posizioni politiche del Raimondo.
Non sfugge inoltre l’impossibilità per la principale forza politica di destra, Forza Italia, di esprimere un proprio candidato alla carica di sindaco, per carenza di personale.

Certa la presentazione, solitaria, di una lista M5S, Movimento Cinque Stelle. Manca solo l’ufficializzazione del candidato, ma ormai dovrebbe essere questione di pochi giorni.
Altri tre candidati sono già noti.
Cominciamo con la lista  CesanoCambia. Lista che si presenterà assieme al Nuovo Movimento Civico per l’Innovazione di Vincenzo Bongiorno (già candidato sindaco di Forza Italia nel 2004). Il candidato è Stefano Cella. Sinceramente, non ce ne vogliano gli amici di CesanoCambia, non riusciamo a comprendere le ragioni di questa presentazione autonoma. A nostro parere c’erano, se fossero state esplorate fino in fondo, tutte le condizioni per trovare un accordo con il centro sinistra. Ma tant’è… da tempo abbiamo rinunciato all’ambizione di capire tutto .
Passiamo alla “dirompente” candidatura di Aldo Guastafierrro. Esponente dei “Verdi per Cesano” si presenta con l’appoggio di Cesano 2020, di Marina Morandotti, assessora anche lei per D’Avanzo e di Giovanni Addonisio. Sotto il profilo strettamente politico questa presentazione non ha senso. Il programma sin qui presentato da Cesano2020 non è un programma autonomo, complessivo. In realtà si tratta solo di una sintesi delle cose che interessano il ristretto gruppo dei Verdi per Cesano con l’aggiunta di qualche tema di pertinenza dell’assessorato della Morandotti. Temi questi che non solo hanno fatto parte del programma di D’Avanzo ma che avrebbero potuto tranquillamente integrare ed essere inclusi nel più generale programma politico che presenterà il PD.
Perché dunque una presentazione autonoma?
Su questo blog l’abbiamo già scritto ma è utile ripeterlo.
La presentazione autonoma, a parere di chi scrive, nasce dalla consapevolezza dei due assessori di non vedere rinnovato il proprio incarico. Su questo punto le dichiarazioni di Simone Negri sono sempre state nette. Tanto per intenderci: Aldo Guastafierro è assessore dal 1999, prima ai servizi sociali e poi all’ambiente. Tre legislature consecutive. Giovanni Addonisio è in consiglio comunale dal 1974. 40 anni ininterrotti.
Ovvio che il Negri non avrebbe potuto fare altro che ringraziarli per le attività svolte in passato e salutarli. Su queste ambizioni personali si sta inserendo una battaglia sotteranea combattuta da quei settori del PD che non hanno accettato la vittoria di Simone Negri nelle primarie di gennaio. Il vecchio gruppo di potere cesanese vede la candidatura del Negri come il fumo negli occhi. E’ tutto il loro mondo di potere e sottopotere che rischia seriamente di cadere e scomparire. Di questo mondo lo specchio, la parte più evidente ma non la più importante, è quella rappresentata dalla festa patronale. Anche in questo senso leggiamo le dimissioni che, a quanto si dice, avrebbe presentato il presidente del comitato festa, Salvatore Indino. Stanno cercando di scavare il terreno sotto i piedi al candidato Negri. Avendo perso, e in modo che più netto non si poteva, lo scontro diretto, da bravi democristiani stanno elaborando una tattica più sottile per erodere il consenso a Negri.
L’obbiettivo realistico è quello di costringerlo ad andare al ballottaggio in condizioni di debolezza, diciamo col 20 o 25% dei voti, in modo da costringerlo a venire a patti. Oppure voi pensiate sia un caso che da quando Guastafierro ha annunciato la propria candidatura sono “fiorite” diverse iniziative tutte attinenti al suo assessorato e tutte regolarmente “coperte” dal logo del Comune di Cesano Boscone? In occasioni simili, una candidatura di un assessore ostile alla maggioranza di cui fa parte, il sindaco ritira la delega. In questo caso non se n’è nemmeno parlato, segno che il Sindaco D’Avanzo non considera “ostile” la candidatura di Guastafierro. Da notare che di incontri tra Cesano2020 e il PD c’è n’è stato uno solo, e non erano emerse particolari divergenze. Segno che il progetto era già stato predisposto.
Per  tutte queste ragioni non ci stupisce vedere con quanto scarso entusiasmo il PD cesanese stia affrontando questo inizio di campagna elettorale. Il PD, ricordiamolo, è in mano a chi ha contrastato la candidatura Negri.
Tuttavia la campagna va avanti lo stesso. A quanto ci risulta Negri ha già stretto accordi con l’Italia dei Valori, con il gruppo di giovani che lo ha sin qui sostenuto e che si presenterà con una lista di appoggio chiamata Lista civica Simone Negri Sindaco,  e con Sinistra Unita per Cesano Boscone.
Questa è, al momento, l’alleanza che sosterrà la candidatura di Simone Negri.
E questa, sia detto in modo esplicito, è l’unica vera possibilità che ha la politica cesanese per rinnovarsi, nel personale politico, nelle idee, nel modo di fare.  L’unica che ha delle serie possibilità di successo e quindi di realizzazione dei programmi, altrimenti destinati a restare un “libro dei sogni”.
In questo momento Simone Negri rappresenta la possibilità di un cambiamento positivo per Cesano Boscone. Con Negri si progetta e si prepara la Cesano dei prossimi decenni.
Per questo noi lo sosterremo fino in fondo.

 

Matt 1

Cesano Boscone, 26 marzo 2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Elezioni comunali 2014. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...